Azione antiossidante e drenante: il benessere delle sostanze naturali

La nostra salute dipende da ciò che mangiamo molto più di quanto si possa pensare. Seguire una sana alimentazione è sicuramente fondamentale anche perché attraverso gli alimenti, se correttamente scelti e bilanciati, assumiamo tutte le sostanze di cui abbiamo bisogno. Tramite la carne forniamo al nostro organismo amminoacidi essenziali, dal pesce prendiamo omega 3, grazie ai cereali otteniamo carboidrati, attraverso i legumi facciamo una scorpacciata di fibre e proteine vegetali, e frutta e verdura rappresentano un’importantissima fonte di vitamine, minerali e un’azione antiossidante. Tutto quello di cui abbiamo bisogno per stare in salute possiamo ritrovarlo negli alimenti. Ma non tutti gli alimenti contengono le stesse sostanze. Quelli di origine vegetale sono particolarmente importanti per il loro contenuto di sostanze naturali. Ma quali sono? come possono esserci d’aiuto? Sono tutte uguali?

Cosa sono le sostanze naturali?

Le piante e i vegetali in genere sono molto ricchi di sostanze utili per il nostro organismo. Queste sono molecole derivanti dal metabolismo della pianta stessa, che solitamente hanno come scopo quello di difenderla. Ne esistono moltissime classi e categorie, e ogni pianta ne contiene diverse e in diversa quantità.

Perché sono importanti per noi?

Perché svolgono numerose funzioni biologiche. Sono in grado, cioè, di interagire con il nostro organismo attraverso vari meccanismi aiutandoci a mantenerci in salute. Perché questo avvenga, ovviamente, dobbiamo assumerle nelle giuste quantità. A volte lo possiamo fare attraverso specifici alimenti (ad esempio finocchio, cacao, carota) ma, se questi non fossero utilizzati nell’alimentazione diretta, potremmo assumerle anche tramite tisane, infusi, oppure integratori.

Le funzioni che possono svolgere nel nostro organismo sono moltissime: supporto del sistema immunitario, azione lenitiva, rilassante o eccitante, astringente o lassativa, azione antiossidante, drenante, alcune potrebbero aiutarci a dimagrire un po’ più velocemente, altre a bruciare i grassi e molto altro ancora.

Vediamo insieme alcune di queste funzioni.

Azione antiossidante: cosa significa?

L’azione antiossidante di certe sostanze è la loro capacità di neutralizzare (potremmo dire disattivare) i radicali liberi. I radicali liberi sono molecole molto instabili e reattive. Si formano durante varie reazioni che avvengono comunemente e fisiologicamente nel nostro organismo. La loro instabilità è dovuta al fatto che mancano di un elettrone nella loro struttura molecolare. Questo le spinge a sottrarlo a qualsiasi molecola trovino nelle loro vicinanze. Se le molecole a cui viene strappato l’elettrone mancante sono proteine, fosfolipidi o DNA, si possono verificare gravi danni per le nostre cellule. Certamente non possiamo evitare che i radicali liberi si formino, ma possiamo contrastarli con le sostanze antiossidanti. Alcune di queste sono naturalmente prodotte dal nostro organismo, ma, se queste non dovessero bastare, potremmo sempre contare sull’alimentazione. Assumendo frutta e verdura, ad esempio, garantiamo al nostro corpo una buona quantità di antiossidanti. Nel caso non dovessero essere sufficienti però, potremmo utilizzare integratori a base di piante ricche di sostanze naturali antiossidanti.

Quali sono le sostanze naturali ad azione antiossidante e in che piante si trovano?

Tra i principali antiossidanti naturali troviamo sicuramente lvitamina C, ma anche la vitamina A, contenuta principalmente in alimenti quali il latte e le uova. Potremmo anche assumere i suoi precursori, ovvero i carotenoidi, sostanze naturali presenti in frutta e verdura di colore rosso-arancione-giallo: pomodori, peperoni rossi, carote, zucche, albicocche, pesche, ecc. Solitamente si crede che le sostanze antiossidanti siano sensibili al calore.  Questo è vero in molti casi ma non per i carotenoidi. Riusciamo ad assorbirli addirittura di più mangiando gli alimenti che li contengono cotti anzichè crudi (anche se non tutti i tipi di cottura sono uguali). Via libera, quindi, a zuppe di carote e zucca in autunno!

Avrai anche sentito parlare di polifenoli. Questa classe di sostanze comprende moltissime sottoclassi (flavonoidi, tannini, procianidine, acidi clorogenici, flavonolignani, flavanoli), che a loro volta comprendono molte molecole. Queste sono contenute in alimenti e piante anche molto differenti tra loro: Uva nera (in particolare ne sono ricchi i semi, detti vinaccioli), Mirtillo, Cacao, Cavolo, Cipolla, vino, Tè verde, Caffè, Mate, Cardo Mariano.

Perché assumere sostanze naturali antiossidanti?

Gli antiossidanti svolgono numerosi e importanti ruoli nell’organismo. Anzitutto contrastano l’infiammazione. L’infiammazione è un importante meccanismo fisiologico di difesa che il nostro corpo mette in atto, proprio per questo motivo non va bloccato. Se però è troppo intensa o perdura nel tempo, può danneggiare notevolmente le cellule e avere ripercussioni su tutto l’organismo. Esempi di malattie a base infiammatoria sono il sovrappeso e l’obesità. L’accumulo di grasso a livello del tessuto adiposo alla base dell’aumento di peso, genera una condizione di infiammazione. Questa prima si manifesta nel tessuto stesso ma poi si diffonde in tutto l’organismo. In questi casi, quindi, può essere particolarmente importante introdurre sostanze antiossidanti che vadano a contrastare questa condizione infiammatoria.

Gli antiossidanti svolgono anche una funzione protettiva nei confronti dei vasi sanguigni e di tutto l’apparato cardiovascolare, pertanto sono consigliati anche a chi ha il colesterolo alto. In caso di ipercolesterolemia, infatti, il colesterolo in eccesso nel sangue potrebbe ossidarsi e depositarsi all’interno dei vasi, causando così placche aterosclerotiche.

Inoltre, gli antiossidanti hanno anche una funzione preventiva nei confronti di molte malattie neurodegenerative e dell’invecchiamento della pelle. Lo stress ossidativo, infatti, è responsabile del danneggiamento di elastina, collagene e acido ialuronico, molecole responsabili dell’elasticità, della tonicità e dell’idratazione della nostra pelle. Assumere antiossidanti quindi ci aiuta a proteggere queste preziose molecole e a mantenere la nostra pelle giovane e luminosa

Azione drenante: cosa è?

È la capacità che hanno alcune sostanze di “drenare”, cioè di farci eliminare liquidi in eccesso ma non solo.

Avrai sicuramente sentito parlare di ritenzione idrica una condizione caratterizzata dalla tendenza ad accumulare liquidi e tossine nei tessuti. In questo caso si verifica un’alterazione della circolazione non solo venosa, ma anche linfatica (il nostro fisiologico sistema di drenaggio) che favorisce l’accumulo di liquidi e sostanze di scarto, e che conduce a gonfiore ed edema molto spesso localizzato agli arti inferiori.  È scorretto, quindi, pensare che drenare serva solamente a eliminare i liquidi urinando più spesso. Il drenaggio è ben più complesso. Ecco perché anche in questi casi, se vogliamo farci aiutare da sostanze naturali dobbiamo saperle scegliere correttamente. È bene sapere però che il primo rimedio naturale ad azione drenante è l’attività fisica. I vasi del sistema linfatico, infatti, funzionano proprio grazie alla contrazione muscolare. Minore è l’attività fisica, maggiore può essere il ristagno idrico. Vi è mai capitato di stare per molto tempo seduti o in piedi? Avete notato gonfiore alle gambe? La ragione sta proprio qui: il gonfiore è dovuto al ristagno idrico causato dall’inattività muscolare.

In caso di ritenzione idrica ricordiamoci anche di evitare un eccessivo uso del sale e di bere molto. L’ azione drenante dell’acqua è indiscutibile! Porta sempre con te una borraccia, una bottiglietta d’acqua o un termos con la tua tisana preferita da bere durante il giorno. Per invogliarti a bere più acqua potresti anche aromatizzala con del limone, della menta, o altro. Vedrai che con il tempo diventerà un’abitudine e non riuscirai più a farne a meno.

Dove trovare sostanze naturali ad azione drenante?

L’azione drenante passa anche dai cibi che mangiamo. Tra questi troviamo i cetrioli e l’anguria, molto ricchi di acqua, l’ananas, per il suo contenuto di bromelina, ma anche gli asparagi, perché ricchi di antiossidanti. Anche in questo caso, infatti, le sostanze antiossidanti sono di fondamentale importanza. Inoltre, ritroviamo sostanze ad azione drenante anche in piante quali il Tarassaco (molto utile anche per il benessere del fegato), la Verga D’Oro e l’Orthosiphon.

Infine, poiché c’è una stretta dipendenza tra sistema linfatico e sistema cardiovascolare, oltre a drenare è importante proteggere i vasi sanguigni e favorire una corretta circolazione. Può essere utile, quindi, assumere sostanze naturali da Mirtillo, Rusco e Grano saraceno.

Assumere ogni giorno sostanze antiossidanti o drenanti può aiutarci a mantenerci in salute. Tutte queste sostanze le possiamo trovare negli alimenti e, qualora non siano sufficienti, in alcuni integratori. L’importante però, anche in questo caso, sarà fare una scelta naturale e consapevole che rispetti il nostro organismo.

L'ACPG Day 2021 è stato un successo!

Il dottor Pier Luigi Rossi, la dottoressa Grazia Ferrara e tre ospiti d'eccezione si sono confrontati, parlando di sostanze naturali, alimentazione consapevole e molto altro.