Come fare ad avere e a mantenere a lungo un’abbronzatura perfetta? Partiamo dalla tavola

In passato era considerata un po’ volgare e indicava un basso stato sociale, mentre oggi è l’esatto opposto: è indice di salute, bellezza e benessere. Proprio per questo ogni anno, già dalla primavera, siamo alla ricerca di consigli e trucchi per ottenere velocemente un’abbronzatura perfetta. C’è qualcosa che possiamo fare per abbronzarci meglio? Ma anche una volta ottenuta cosa dovremmo fare per mantenerla il più a lungo possibile? Scopriamolo insieme!

Abbronzatura? Molto più di quel che pensi!

L’abbronzatura che tanto ricerchiamo non è una possibilità che la natura ci ha dato per essere più belli, ma è molto di più: è un meccanismo di difesa del nostro corpo. Ebbene sì. Esporsi al sole permette la sintesi della vitamina D a partire dal colesterolo e può anche aiutare a contrastare la depressione, ma i raggi solari rappresentano, in linea generale, un pericolo per la nostra pelle. Che provengano dal sole o da lampade e lettini abbronzanti di un centro estetico, i raggi UV-B e UV-A potrebbero causare eritemi, macchie e, nei casi più gravi, ispessimento dello strato corneo (uno degli strati della pelle), degenerazione delle fibre elastiche (con perdita di elasticità e più facile comparsa di rughe) e nei casi più gravi mutazioni del DNA che comportano cancro alla pelle.

Per evitare tutto questo i melanociti (particolari cellule della pelle), quando esposti al sole, producono melanina. Questa molecola è una protezione naturale per le nostre cellule. Assorbendo i raggi solari, riflettendoli e svolgendo un’azione antiossidante, evita danni al DNA e invecchiamento cutaneo. La caratteristica della melanina è di essere un pigmento colorato, per questo conferisce alla nostra pelle il colore scuro tipico dell’abbronzatura. Non tutti produciamo la stessa quantità di melanina. Questa è la ragione per cui alcuni si abbronzano molto velocemente e facilmente mentre per altri è una scommessa ogni anno.

Al sole sì, ma in sicurezza

I rischi dell’esposizione al sole, però, si abbassano considerevolmente se teniamo un comportamento responsabile e accorto. Ecco alcuni consigli per ottenere un’abbronzatura bella, sana e duratura!

  • EVITA LE ORE PIÚ CALDE.

Cerca di non esporti al sole tra le 11 e le 16. In questa fascia oraria infatti i raggi solari sono più potenti e intensi.

  • UTILIZZA SEMPRE LA CREMA SOLARE.

La protezione solare andrebbe utilizzata sempre nelle giornate di sole, non solo in estate. Importante scegliere la protezione in base alle caratteristiche della propria pelle. Chi ha una pelle chiara dovrà scegliere la protezione alta, chi ha la pelle più scura potrà utilizzare una protezione media. Non facciamo l’errore di non utilizzare le creme solari perché non ci fanno abbronzare, questo è assolutamente falso le creme servono a schermare i raggi solari pericolosi ma non bloccano la produzione di melanina. Utilizzando la protezione solare quindi possiamo evitare macchie, eritemi, scottature e danni anche irreparabili alla pelle favorendo una sana abbronzatura.

In generale è opportuno fare attenzione a:

  • spalmarla ovunque sul corpo (anche su orecchie, dita dei piedi, ecc)
  • applicarla ripetutamente (meglio se ogni 2 ore) e in quantità abbondante
  • non utilizzare creme aperte da mesi o dell’anno precedente
  • utilizzarla anche se si è già abbronzati
  • non confondere la crema solare con l’autoabbronzante
  • utilizzarla anche se si è in città e per qualsiasi attività all’aperto (passeggiate, jogging, giardinaggio, ecc)
  • FAI ATTENZIONE AI FARMACI

Se stai prendendo farmaci leggi bene il foglietto illustrativo per controllare che tu possa esporti al sole. Alcune categorie di farmaci, infatti, sono fotosensibilizzanti. Cosa vuol dire? Che rendono la tua pelle ancora più sensibile ai raggi UV. Il rischio è quello di scottature importanti che possono portare a segni, cicatrici e macchie indelebili. Se stai assumendo farmaci come antiacne, antibiotici, contraccettivi orali, diuretici o antinfiammatori, evita l’esposizione al sole o usa una crema solare ad alta protezione.

  • IDRATATI FUORI E DENTRO

È importante bere molto, soprattutto in estate se ci si espone al sole. Idratarsi sufficientemente è una precauzione da prendere per la nostra salute (ci aiuterà anche ad evitare cali di pressione) ma ha anche un ritorno estetico. La pelle esposta al sole tende a disidratarsi e ad apparire secca e squamosa. Non è di certo quello che vogliamo! Se desideriamo una pelle luminosa, distesa e bella è importante idratarla a dovere sia bevendo molta acqua che utilizzando creme doposole o creme idratanti.

  • MANGIA FRUTTA E VERDURA.

Oltre alla crema solare possiamo contare su altre alleate per il benessere della nostra pelle: frutta e verdura. Scegliendo il pranzo da portare in spiaggia o in piscina, o lo spuntino da fare mentre si è in terrazza a prendere il sole, dovremmo tenere bene presente che frutta e verdura contengono tutte le sostanze di cui la nostra pelle ha bisogno per abbronzarsi senza “effetti collaterali”: acqua e sostanze antiossidanti.

 L’acqua, come detto, mantiene la pelle idratata, mentre le sostanze antiossidanti ci proteggono dai possibili danni che i raggi solari potrebbero fare alle nostre cellule.

Un’altra sostanza di cui avremmo bisogno è la melanina. Esistono alimenti che la contengono? No. La melanina viene prodotta dal nostro corpo e non si può introdurre con l’alimentazione, ma anche in questo caso la natura ci dà una mano. Alcuni tipi di frutta e verdura contengono il betacarotene (provitamina A).

Il betacarotene è un pigmento vegetale (ovvero una molecola che conferisce colore) rosso, giallo e arancio. Proprio per questo si trova in molti vegetali di questi colori come zucche, peperoni, radicchio, pomodori, carote, pesche, meloni e albicocche, oltre che nei broccoli e negli spinaci. Ha un’azione antiossidante e protettiva della pelle molto importanti, per questo motivo è utile assumerlo soprattutto nei mesi estivi. Per raggiungere il fabbisogno quotidiano (dai 2 ai 4 mg al giorno) di betacarotene può essere sufficiente assumere una buona dose di frutta e verdura, soprattutto se si scelgono vegetali che contengono anche vitamina C, molecola che ne aumenta gli effetti benefici.

Hai difficoltà a mangiare frutta e verdura o a convincere i tuoi figli a farlo? Prova con dei frullati o dei centrifugati. Ne esistono davvero molti, si possono mescolare frutta e verdura di diverso tipo e sono un’alternativa gustosa alla solita merenda o al pranzo in spiaggia. Vuoi un centrifugato per la tua abbronzatura? Clicca qui. Se poi proprio non riesci a introdurre una buona quantità di betacarotene con l’alimentazione puoi sempre ricorrere a degli integratori.

Come mantenere l'abbronzatura a lungo?

Il primo passo come abbiamo visto è certamente imparare ad abbronzarsi correttamente e in salute. Per riuscire a prolungare a lungo il bel colorito sano e dorato che si è conquistato a fatica è necessario sicuramente continuare ad alimentarsi correttamente favorendo il consumo di frutta e verdura come abbiamo visto prima, senza dimenticarsi di idratarsi bene bevendo almeno 1,5-2 litri di acqua al giorno.

Ci sono poi alcuni semplici consigli e qualche “trucchetto” da tenere in considerazione:

  1. No ai bagni caldi. il contatto prolungato con acqua calda tende a seccare la pelle e a favorire la disidratazione. Meglio fare docce con acqua tiepida.
  2. Utilizzare detergenti viso e bagnoschiuma delicati che non aggrediscono il film idrolipidico della pelle.
  3. Al rientro dalle vacanze idratare bene la pelle del viso e del corpo mattino e sera ed usare un esfoliante delicato una volta a settimana.
  4. Approfittare degli ultimi raggi di sole per conservare un bel colorito dorato: non dimenticate però di applicare sempre la protezione solare.
  5. Una buona abitudine è quella di evitare il più possibile profumi e, in generale, prodotti che contengono alcool che rischiano di inaridire la pelle e accelerare la desquamazione.

Niente panico quindi! Per stare bene non è necessario evitare il sole e far tornare di moda il pallore. L’importate è, come sempre, prenderci cura della nostra salute e del nostro corpo e, anche in questo caso, possiamo farlo partendo dalla tavola!

0