Insalata di riso rosso e nero con salmone scottato

Insalata di riso rosso e nero con salmone scottato

Un'idea di Lidia Mattiazzi | Latte e Grappa

Guarda il video della preparazione:

Ingredienti

  • Agretti, 1 mazzetto
  • Olio extravergine di oliva, 4 cucchiai
  • Cipollotto, 1
  • 160 g di riso rosso
  • 160 g di riso nero venere
  • Piselli freschi sgranati, 150 g
  • Filetto di salmone fresco, circa 500 g
  • Sale, pepe nero
  • Buccia grattugiata di mezzo limone non trattato

Ingredienti

  • Agretti, 1 mazzetto
  • Olio extravergine di oliva, 4 cucchiai
  • Cipollotto, 1
  • 160 g di riso rosso
  • 160 g di riso nero venere
  • Piselli freschi sgranati, 150 g
  • Filetto di salmone fresco, circa 500 g
  • Sale, pepe nero
  • Buccia grattugiata di mezzo limone non trattato

Procedimento:

  • Pulisci gli agretti eliminando i filamenti non verdi o un pò rovinati e tagliando il pezzo finale delle radici. Lavali accuratamente;
  • Pulisci il cipollotto e affettalo sottilmente;
  • Prepara tre pentolini riempiendoli di acqua e mettili sul fuoco, aggiungendo una presa di sale quando spicca il bollore. In uno cuoci il riso rosso e nell’altro il riso nero, seguendo i minuti indicati nella confezione, poi scolali e metti da parte; nell’altro pentolino cuoci gli agretti e i piselli, sbollentandoli velocemente, poi scola anch’essi;
  • In una padella antiaderente versa l’olio e il cipollotto e falli dorare, poi poggia il salmone dalla parte della pelle, fallo cantare per bene finché si forma la crosticina sotto e finché vedi che sulla base la polpa inizia a diventare rosa. Gira con una spatola, cuoci ancora due/tre minuti a fuoco vivo e metti da parte;
  • Unisci il riso alle verdure, eventualmente regola di sale, pepe e olio se necessario, aggiungi il salmone spezzettato, la buccia di limone e servi tiepido;

#lamiaricettaACPG di...

LIDIA MATTIAZZI

Latte e Grappa

lidia_festadonna2

Pubblica la tua ricetta della salute sui social con l’hashtag #lamiaricettaACPG o inviala direttamente alla nostra redazione.

Le migliori proposte saranno protagoniste di una nostra campagna online.

+1

Dentice in padella con carciofi

Dentice in padella con carciofi

Un'idea di Ilaria Cappellacci | Le ricette svelate

Ingredienti

per 4 persone

  • 900 g Dentice
  • 4 dentici dal peso circa di 230 g ciascuno
  • 600 g Carciofi a spicchi surgelati oppure se di stagione 6 carciofi freschi
  • 2 spicchi Aglio
  • 300 g Acqua
  • 250 g Vino bianco
  • b. Sale
  • Limone
  • 4 cucchiai olio extravergine d’oliva

Ingredienti

per 4 persone

  • 900 g Dentice
  • 4 dentici dal peso circa di 230 g ciascuno
  • 600 g Carciofi a spicchi surgelati oppure se di stagione 6 carciofi freschi
  • 2 spicchi Aglio
  • 300 g Acqua
  • 250 g Vino bianco
  • b. Sale
  • Limone
  • 4 cucchiai olio extravergine d’oliva

Il dentice in padella con i carciofi è un secondo piatto a base di pesce molto buono e dal sapore delicato e accompagnato con del pane diventa un piatto unico completo, sano e nutriente.

Ti chiederai perché ho scelto il dentice…è vero che l’abito non fa il monaco ma stavolta è stato l’aspetto a spingermi ad acquistarlo! Appena mi sono avvicinata al banco della pescheria il mio sguardo è stato catturato da questi pesci dal colore rosa dorato, brillante come se fosse ricoperto non di squame ma di paillettes!

E un aspetto così invitante è stato poi confermato anche dal sapore: deciso ma allo stesso tempo delicato, è un pesce bianco anche se non rientra nel gruppo dei pesci bianchi per il suo pregio, ha gli omega 3 come il pesce azzurro, ha poche calorie, un alto contenuto proteico, ricco di vitamine del gruppo B e tantissime altre proprietà che rendono questo pesce ottimo per l’alimentazione.

Procedimento:

  • Per prima cosa occupati della pulizia del pesce se già non lo hanno pulito in pescheria: pratica un taglio lungo il ventre e tira fuori le viscere. Con la lama di un coltello o con l’apposito attrezzo togli le squame dal corpo del dentice. Taglia le pinne laterali, quella dorsale e spunta la coda. Sciacqua accuratamente il dentice sotto l’acqua corrente fredda e mettilo a scolare.
  • Se hai deciso di usare i carciofi freschi, taglia le punte, togli le foglie esterne più dure, dividi i carciofi a metà e assicurati che non ci sia il fieno, altrimenti toglilo perché è veramente fastidioso.
  • Taglia i carciofi a spicchi e mettili in ammollo in acqua con il succo di limone per evitare che anneriscano.
  • In una padella capiente aggiungi l’olio extravergine di oliva con gli spicchi di aglio, adagia delicatamente il dentice uno per volta e unisci i carciofi scolati e sciacquati oppure quelli surgelati.
  • Irrora con l’acqua e il vino, regola di sale, copri con un coperchio e lascia cuocere a fiamma media per 20 minuti circa.
  • Assicurati che il fondo di cottura non si ritiri troppo e in caso aggiungi acqua calda. Io non ne ho avuto bisogno perché ho usato i carciofi surgelati che ho aggiunto direttamente tirati fuori dal congelatore quindi in cottura hanno tirato fuori l’acqua.
  • Non mescolare mai per evitare che il dentice si sfaldi ma muovi la padella afferrandola per i manici o per il manico scuotendola delicatamente.
  • Prima di servire aggiungi il prezzemolo fresco tritato finemente e porta il dentice in padella con i carciofi direttamente a tavola!

#lamiaricettaACPG di...

ilaria cappellacci

Le ricette svelate

IMG_0242

Pubblica la ricetta del tuo dolce ACPG sui social con l’hashtag #lamiaricettaACPG e inviala direttamente alla nostra redazione.

Le migliori proposte saranno protagoniste di una nostra campagna online.

0

Burger di salmone con avocado e pomodoro

Burger di salmone con avocado e pomodoro

Un'idea di Ilaria Cappellacci | Le ricette svelate

Ingredienti

per 4 persone

  • 4 panini per hamburger
  • 600 g di salmone fresco
  • 1 avocado
  • 2 pomodori ramati
  • 1 limone
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di pepe misto in grani macinato al momento
  • 1 ciuffo di erba cipollina

Ingredienti

per 4 persone

  • 4 panini per hamburger
  • 600 g di salmone fresco
  • 1 avocado
  • 2 pomodori ramati
  • 1 limone
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di pepe misto in grani macinato al momento
  • 1 ciuffo di erba cipollina

Procedimento:

I burger di salmone con avocado e pomodoro sono una variante al classico hamburger di carne bovina. Si preparano in 5 minuti e io li ho arricchiti con una fetta di avocado e una di pomodoro. Se vuoi rendere questa ricetta ancora più buona puoi realizzare i panini in casa.

  • Dopo aver sfornato i panini per hamburger-burger buns lasciali raffreddare, oppure se li hai preparati il giorno prima tirali fuori al momento del bisogno, se invece li hai congelati tirali fuori dal congelatore qualche ora prima di usarli e lasciali scongelare a temperatura ambiente.
  • Togli la pelle dal salmone fresco, basta tirarla per un lembo e si staccherà senza problemi.
  • Taglia il trancio di salmone aprendolo a metà e togli l’osso centrale, e tira via le spine che fortunatamente sono abbastanza grandi e visibili.
  • Taglia grossolanamente il salmone e mettilo nel bicchiere del tritatutto o frullatore ad immersione insieme al succo del limone, un pizzico di sale e il pepe misto macinato al momento, qualche ciuffo di erba cipollina oppure prezzemolo fresco o aneto.
  • Unisci l’olio evo e frulla fino ad ottenere una sorta di poltiglia cremosa.
  • Trasferisci il composto in una ciotola e con le mani leggermente inumidite preleva un po’ di salmone e inizia a formare i burger.
  • Puoi cuocere i burger di salmone al forno a 180° per 5 minuti oppure sulla piastra foderata con carta forno così da evitare che si attaccano.
  • Cuoci i burger di salmone un paio di minuti per lato, regolati in base allo spessore ma ti consiglio di non cuocerli troppo altrimenti diventano stopposi.
  • Spella l’avocado, taglialo a fettine sottili e irroralo con il succo del limone altrimenti in un attimo si scurisce.
  • Taglia il pomodoro a fette e condiscile con un filo di olio evo e un pizzico di sale.
  • Dividi i panini da hamburger a metà e scaldali qualche istante sulla piastra dove hai cotto i burger di salmone o scaldali al forno.
  • Sistema i burger di salmone sulla base del panino, aggiungi la fetta di pomodoro e l’avocado.
  • Copri con l’altra metà del panino e servi subito in tavola.

#lamiaricettaACPG di...

ilaria cappellacci

Le ricette svelate

IMG_0242

Pubblica la tua ricetta della salute sui social con l’hashtag #lamiaricettaACPG o inviala direttamente alla nostra redazione.

Le migliori proposte saranno protagoniste di una nostra campagna online.

+2

Tagliata di pollo con crema di avocado e noci

Tagliata di pollo con crema di avocado e noci

Un'idea di Ilaria Cappellacci | Le ricette svelate

Ingredienti

per 4 persone

  • 800 g di petto di pollo allevato a terra
  • 1 avocado
  • 150 g gherigli di noci
  • 1 limone
  • q.b pepe misto in grani
  • q.b sale
  • 125 g Valeriana
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • q.b erbe aromatiche fresche o essiccate

Ingredienti

per 4 persone

  • 800 g di petto di pollo allevato a terra
  • 1 avocado
  • 150 g gherigli di noci
  • 1 limone
  • q.b pepe misto in grani
  • q.b sale
  • 125 g Valeriana
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • q.b erbe aromatiche fresche o essiccate

Procedimento:

La tagliata di pollo a mio avviso è l’alternativa perfetta alle classiche fettine di pollo alla piastra. Invece la tagliata di pollo è altrettanto leggera e dietetica ma nella sua consistenza e soprattutto nella sua presentazione ha qualcosa in più che la rende molto più gustosa soprattutto se accompagnata, come in questo caso, da una crema delicata di avocado e da croccanti gherigli di noci

  • Prendi i petti di pollo e ponili su un tagliere. Irrora i petti di pollo con il succo di limone e spolverizzalo con un trito di erbe aromatiche e pepe misto in grani macinato al momento.
  • Scalda una piastra e quando è calda appoggiaci i petti di pollo e fai cuocere per bene, almeno 5-6 minuti per lato. Se hai la possibilità è ottima anche cotta alla brace o su una griglia elettrica.
  • Se i petti di pollo sono troppo spessi effettua dei tagli trasversali in modo che la carne possa cuocersi anche internamente.
  • Nel frattempo prendi l’avocado e dividilo a metà, togli il nocciolo e con un cucchiaio scavi la polpa o delicatamente lo spelli o lo sbucci.
  • Metti la polpa di avocado nel bicchiere del mixer e unisci il succo di mezzo limone, sale e pepe misto e 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva. Frulla fino ad ottenere una crema omogenea.
  • In una ciotolina o un bicchiere versa il cucchiaio di olio rimanente, con il succo del limone e il sale e sbatti con una forchetta fino ad ottenere un’emulsione.
  • Togli dal fuoco i petti di pollo e adagiali su un tagliere e con un coltello affilato taglialo a listarelle.
  • Sul piatto distribuisci la valeriana e irrorala con l’emulsione di olio, limone e sale.
  • Adagia la tagliata di pollo sulla valeriana e cospargila di crema di avocado e gherigli di noce sbriciolati. Servi subito ben calda, ma è ottima anche tiepida o addirittura fredda.

#lamiaricettaACPG di...

ilaria cappellacci

Le ricette svelate

IMG_0242

Pubblica la tua ricetta della salute sui social con l’hashtag #lamiaricettaACPG o inviala direttamente alla nostra redazione.

Le migliori proposte saranno protagoniste di una nostra campagna online.

+5

Polpo grigliato con avocado

Polpo grigliato con avocado

Un'idea di Flavia Imperatore | Misya

Guarda il video della preparazione:

Ingredienti

per 4 persone

  • 1 polpo da 1 Kg pulito
  • 1 avocado
  • 100 gr di quinoa bollita
  • 4 pomodorini
  • 1/2 lime
  • sale
  • pepe
  • olio evo

Ingredienti

per 4 persone

  • 1 polpo da 1 Kg pulito
  • 1 avocado
  • 100 gr di quinoa bollita
  • 4 pomodorini
  • 1/2 lime
  • sale
  • pepe
  • olio evo

Procedimento:

  • Mettete l’acqua in una capiente pentola e posizionatela sui fornelli.
    Non appena l’acqua bolle calate il polpo tenedolo per la testa. Coprite ora la pentola con un coperchio e fate cuocere a fiamma bassa per circa 20 minuti.
  • Sollevate il polpo, fatelo appena intiepidire quindi tagliatelo dividendo i vari tentacoli e la testa.
  • Scaldate una piastra, ungetela con un fazzoletto imbevuto d’olio ed arrostite il polpo un paio di minuti per lato.
  • Pulite l’avocado eliminando il nocciolo e prendendo la polpa con un cucchiaio.
    Mettete l’avocado in una ciotola e condite con succo di lime, sale e pepe quindi schiacciate con una forchetta.
  • Tagliate i pomodorini a pezzetti.
  • Componete quindi il piatto.
  • Mettete una cucchiaiata di polpa di avocado sulla base, quindi disponete sulla superficie un paio di tentacoli del polpo.
  • Poi di fianco aggiungere la quinoa bollita e i pomodorini tagliati a dadini.
  • Condite con succo di lime ed un filo d’olio a crudo e servite.

#lamiaricettaACPG di...

Pubblica la tua ricetta della salute sui social con l’hashtag #lamiaricettaACPG o inviala direttamente alla nostra redazione.

Le migliori proposte saranno protagoniste di una nostra campagna online.

+43

Orzotto vegano agli asparagi e semi di sesamo

Orzotto vegano agli asparagi

 e semi di sesamo

Un'idea di Roberta Biei | Cuci-cucina

Ingredienti

per 2 persone
  • 120 g di orzo perlato
  • 300 g di asparagi
  • 2 cucchiai si olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaio di semi di sesamo
  • 1 spicchio di aglio
  • 1/2 l di brodo vegetale
  • q.b. di sale
  • q.b. di maggiorana

Ingredienti

per 2 persone
  • 120 g di orzo perlato
  • 300 g di asparagi
  • 2 cucchiai si olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaio di semi di sesamo
  • 1 spicchio di aglio
  • 1/2 l di brodo vegetale
  • q.b. di sale
  • q.b. di maggiorana

Procedimento:

  • Lavate gli asparagi, tagliate via la parte dura del gambo (verrà via da sola piegando l’asparago fino a raggiungere il suo punto di rottura), tagliateli a tocchetti e tenete da parte le punte.

  • Fate soffriggere il resto con un mestolo di brodo, uno spicchio d’aglio ed un pizzico di maggiorana e cuocete 20 minuti circa a fiamma medio-bassa con coperchio, aggiungendo eventualmente altro brodo se il tutto si dovesse asciugare troppo.

  • Nel frattempo tostate l’orzo in un’altra padella e procedete come se fosse un risotto: cominciate ad aggiungere un mestolo di brodo per volta, aspettando che il precedente si sia assorbito e mescolando spesso.

  • Cuocete l’orzo 20 minuti circa a fuoco medio basso o comunque per il tempo riportato sulla confezione.

  • Quando mancheranno 5 minuti alla cottura, aggiungete le punte degli asparagi e proseguite la cottura.

  • Prendete 2/3 degli asparagi cotti in padella e frullateli assieme ad un cucchiaio di semi di sesamo precedentemente tostati, due cucchiai d’olio e mezzo mestolo di brodo.

  • Quando l’orzotto sarà cotto, mantecatelo con la salsina, regolate di sale, aggiungete un pizzico di maggiorana, lasciate riposare 2-3 minuti e servite.

#lamiaricettaACPG di...

Pubblica la tua ricetta della salute sui social con l’hashtag #lamiaricettaACPG o inviala direttamente alla nostra redazione.

Le migliori proposte saranno protagoniste di una nostra campagna online.

+20

Polpettine di tonno

Polpettine di tonno

Un'idea di Lisa Liguori | Brava Mariarosa

Ingredienti

per 3 persone
  • 160gr di tonno in scatola
  • 250 gr di ricotta
  • mezzo cucchiaino raso di sale fino
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • erba cipollina
  • pane grattugiato q.b.

Ingredienti

per 3 persone
  • 160gr di tonno in scatola
  • 250 gr di ricotta
  • mezzo cucchiaino raso di sale fino
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • erba cipollina
  • pane grattugiato q.b.

Procedimento:

  • Mescolate in una ciotola la ricotta ed il tonno con il sale, l’erba cipollina (potete usare anche il prezzemolo o quello che più vi piace) ed il parmigiano.
  • Inserite la quantità di pane grattugiato che vi servirà a rendere il composto lavorabile ma non duro (circa 3 o 4 cucchiai).
  • Formate delle polpettine e friggetele in abbondante olio di semi caldo. In alternativa potete cuocerle 10 minuti a 180° in forno già caldo.

#lamiaricettaACPG di...

lisa liguori

Brava Mariarosa

IMG_1835

Pubblica la tua ricetta della salute sui social con l’hashtag #lamiaricettaACPG o inviala direttamente alla nostra redazione.

Le migliori proposte saranno protagoniste di una nostra campagna online.

+33

Nido di zucchine con seppia a bassa temperatura, cipolle caramellate e friscous

Nido di zucchine

con seppia, cipolle caramellate e friscous

Un'idea di Rosamaria Faggiano

Ingredienti

  • 4 seppie ( fresche o decongelate)
  • 4 zucchine
  • 4 cucchiai di friscous
  • 4 cipolle rosse
  • 2 cucchiai di zucchero di canna integrale bio
  • Mezzo bicchiere di aceto di vino bianco bio
  • Timo un rametto
  • Olio evo q.b
  • Sale q.b

Ingredienti

  • 4 seppie ( fresche o decongelate)
  • 4 zucchine
  • 4 cucchiai di friscous
  • 4 cipolle rosse
  • 2 cucchiai di zucchero di canna integrale bio
  • Mezzo bicchiere di aceto di vino bianco bio
  • Timo un rametto
  • Olio evo q.b
  • Sale q.b

Procedimento:

  • Eviscerare le seppie, lavarle e riporle sottovuoto in un sacchetto da cottura con poco olio evo e del timo.

  • Procedere con la cottura a bassa temperatura mediante l’apposito Roner per 15 minuti a 60 gradi.

  • Consiglio di Mariarosa: La cottura sotto vuoto consente di conservare intatti i profumi degli alimenti, mantenendo costante la temperatura ed evitando di alterare le proprietà nutritive. Se non si dispone del Roner per la CBT si può lessare la seppia per quindici minuti o fino alla cottura ottimale
    (varia in base alla consistenza della seppia) in acqua, aggiungendo il timo.

  • Una volta cotta, tagliarla a listarelle sottili e condire con olio evo e sale

  • Sbucciare le cipolle rosse e tagliare sottili, riporle in una pentola a fuoco lento con olio d’oliva e far rosolare.

  • Quando la cipolla inizierà ad ammorbidirsi aggiungere 2 cucchiai di zucchero di canna integrale bio e mezzo bicchiere di aceto di vino bianco bio.

  • Far cuocere fino a quando non si caramelleranno.

  • Far raffreddare per esaltarne il profumo.

  • Consiglio di Mariarosa: se si frullano si ottiene una buona marmellata da consumare per accompagnare ottimi formaggi da pasto.

  • Tagliare le zucchine a spirale mediante l’apposito attrezzo ottenendo degli spaghetti e farli cuocere per circa 5 minuti al vapore (devono mantenere un po’ di croccantezza).

  • In una zuppiera condire il friscous con olio evo, e circa 2 cucchiai abbondanti dell’acqua di cottura della seppia per conferirgli il suo profumo. Il friscous deve rimanere appena croccante.

  • Per l’impiattamento, formare un nido di zucchine che fungerà da contenitore per il friscous e per le listarelle di seppia. Condire il tutto con un giro di olio evo e accompagnare con delle buonissime cipolle caramellate.

  • A tavola con il sorriso!

#lamiaricettaACPG di...

ROSAMARIA FAGGIANO

BEB34C33-4E73-4661-AE26-F4A85966CAF1

Pubblica la tua ricetta della salute sui social con l’hashtag #lamiaricettaACPG o inviala direttamente alla nostra redazione.

Le migliori proposte saranno protagoniste di una nostra campagna online.

+13

Orzotto vegan ai carciofi

Orzotto vegan ai carciofi

con cavolfiore, pomodori secchi e mandorle croccanti

Un'idea di Myriam Sabolla | The food sister

Guarda il video della preparazione:

Ingredienti

  • 2 carciofi
  • 1 cavolfiore
  • 1 scalogno
  • 250 gr di orzo
  • 4 pomodori secchi
  • 100 gr di mandorle
  • curcuma
  • lime
  • brodo vegetale
  • limone
  • olio
  • sale
  • pepe

Ingredienti

  • 2 carciofi
  • 1 cavolfiore
  • 1 scalogno
  • 250 gr di orzo
  • 4 pomodori secchi
  • 100 gr di mandorle
  • curcuma
  • lime
  • brodo vegetale
  • limone
  • olio
  • sale
  • pepe

Procedimento:

  • Pulisci i carciofi eliminando le foglie più dure e pelando i gambi. Tagliali a fettine di circa 5mm di spessore e conservale in acqua acidulata con succo di limone.
  • Taglia il gambo a fettine sottili e lessale in acqua bollente salata per 10 minuti. Scolale, passale in acqua fredda e frullale con un filo di olio.
  • Riempi una sac à poche con la purea di carciofi e tieni da parte.
  • Riduci il cavolfiore a cimette e lessalo in acqua bollente salata. Fallo intiepidire e frullalo insieme a un filo d’olio e 2 cucchiai di acqua di cottura.
  • Fai cuocere l’orzo fino a metà cottura: cuocilo con 400ml di acqua fredda fino ad assorbimento (10/12 minuti). Togli dal fuoco e regola di sale.
  • Nel frattempo fai asciugare i pomodori secchi per 10 minuti in forno ventilato a 150°; condisci le mandorle con la curcuma, la scorza di lime e 1 cucchiaio di acqua. Tostale in forno a 150° per circa 10/15 minuti, rigirandole di tanto in tanto. Tieni tutto da parte.
  • In una pentola capiente, scalda un cucchiaio d’olio e aggiungi l’orzo semi-cotto. Porta a cottura sfumando con il brodo vegetale (circa 12 minuti).
  • Intanto, trita uno scalogno e fai rosolare i carciofi fino a che saranno morbidi. Regola di sale e pepe.
  • A cottura ultimata dell’orzo, aggiungi la purea di cavolfiore e manteca energicamente.
  • Componi il piatto con l’orzotto, i carciofi, petali di pomodori secchi, le mandorle tritate al coltello, punti di purea di carciofi e fiori eduli.

#lamiaricettaACPG di...

Myriam Sabolla

The food sister

3-the-food-sister-myriam-sabolla

Pubblica la tua ricetta della salute sui social con l’hashtag #lamiaricettaACPG o inviala direttamente alla nostra redazione.

Le migliori proposte saranno protagoniste di una nostra campagna online.

+9